Giancarlo Sangregorio

Giancarlo Sangregorio

Nato a Milano nel 1925, Muore a Sesto Calende l'8 Luglio 2013.
Espone "UNO SPAZIO PER LA FIGURA" allo Spazio Lavit nel Novembre/Dicembre 2012.

- Chiedersi se i disegni di Sangregorio siano per lo più astratti o figurativi non è questione significativa nel senso che l’artista si serve di componenti dell’uno e dell’altro e non pone limiti e vincoli quando si trova il foglio davanti. Certamente la necessità spesso “narrativa” di Sangregorio, la volontà di raccontare un viaggio, un mito, una storia, lo porta verso una figura più riconoscibile, perentoria a volte, drammatica e vulnerabile altre.
- Come nell’esperienza scultorea, anche nel disegno Sangregorio si muove su un terreno
pieno di contaminazioni, addentrandosi lungo le vie che l’intuizione e forse la sua ansia già gli hanno aperto. Una gestualità lacerante e potente oppure allusiva e addolcita nell’accarezzare un pensiero, un’idea. “La drammaticità figurale che mi interessa dovrebbe poter scaturire all’origine”. Un’origine che per lo scultore è genealogia del senso, quasi un’atipica archeologia che scaturisce “dal fondo” concetto chiave tanto nel disegno quanto nella scultura. Dal fondo dell’essere, della coscienza, dell’esistenza.
- Per Sangregorio la carta ha da sempre affiancato il percorso scultoreo, diventando una produzione seppur parallela, al tempo stesso profondamente autonoma.
(F.M.)

http://www.artevarese.com/av/view/video.php?sys_docid=2003

Le opere di Giancarlo Sangregorio

Tutte le fotografie, le immagini e gli altri contenuti di questo sito sono di proprietà di Alberto Lavit e come tali sono tutelati dalle leggi sul diritto d'autore. E' pertanto vietato qualsiasi utilizzo che non sia stato espressamente autorizzato in forma scritta dall'autore. I trasgressori saranno puniti a norma di legge