Stefano Spagnoli

Stefano SpagnoliNato a Parma nel 1946 si diploma Maestro d'Arte ed in seguito frequenta l'Accademia di Brera. Dal 1981 collabora con l'Ente Fiere di Parma, è consulente artistico di gallerie ed istituzioni ed è stato Assessore alla Cultura per il Comune di Parma.
Ha esposto " A SPASSO CON P.K. " allo Spazio Lavit nel Novembre/Dicembre 2010.

“….Ha il gusto della composizione, per cui i vari oggetti, frammenti, carte, segni, si uniscono, si combinano secondo una struttura armonica e intoccabile: ha il gusto di toni che si accostano, si contrappongono, sfumano e variano, il gusto degli accordi, ora conseguiti, ora difficili, ora nascosti, ora rari, il gusto della narrazione che gli permette di unificare nella stessa opera sequenze di immagini per tessere la trama dei ricordi, fantasie, sogni, desideri, o di svolgere su grande superficie le note interminabili lungo l’opera di Paul Klee.”
''Dire che possiede originalità e che è trasgressivo mi sembra quanto di più banale si possa dire di lui. La trasgressione oggi è un atto abbastanza comune; se mai Spagnoli trasgredisce la trasgressione. Non è mai dove ci si aspetta di trovarlo. Abita in un mondo a parte, fantastico e reale, dove insegue, sogna e racconta vicende rare e opposte, dove interpreta e valorizza le minuzie più semplici della quotidianità e i grovigli più astrusi del pensiero, i ricordi della sua vita amorosa e le definizioni più ambigue del '' Tao'' . E' esoterico ed essoterico senza contraddizioni. Ed usa come collanti per tenere insieme tante cose che si oppongono e non si conciliano, come strumenti unificatori che le costringe e le trascina e le supera, la poesia e l'ironia. L'interpretazione poetica innalza e complica le cose semplici, fa penetrare, semplificandone, entro le cose profonde e complesse. L'ironia è l'arma, la protezione, necessaria, il sale sparso della intelligenza e della timidezza. L'avventura di Spagnoli è una vicenda che attraversa ora palese ora sotterranea buona parte della sua opera: a cominciare da, o finire con, quella fantasia beffarda e serissima che è la beatificazione di PK.
(R.T.)

Le opere di Stefano Spagnoli

in spiaggia con pk

Anno: 2011 Materiale: acrilico su iuta Dimensione: 50x55

pk va in moto

Materiale: acrilico su tela iuta non montata Dimensione: 65x87

equilibri

Anno: 2016 Materiale: olio su masonite Dimensione: 45x68

il taccuino di pk

Anno: 2001 Materiale: tecnica mista su legno Dimensione: 68x95

Landa piatta

Materiale: collage

senza titolo

Materiale: tecnica mista su tela Dimensione: 30x30

pk per la citta'

Anno: 2009 Materiale: acrilico su tela iuta incorniciato in stipiti di porta Dimensione: 117x162

s.t. 1

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 2

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 3

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 5

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 6

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 8

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 9

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 10

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t .11

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 13

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 14

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 15

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 16

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 19

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 20

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t. 23

Anno: 2014 Materiale: acquarello su vecchia carta

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

s.t.

Anno: 2010 Materiale: acquarello su vecchia carta Dimensione: 20x28

Tutte le fotografie, le immagini e gli altri contenuti di questo sito sono di proprietà di Alberto Lavit e come tali sono tutelati dalle leggi sul diritto d'autore. E' pertanto vietato qualsiasi utilizzo che non sia stato espressamente autorizzato in forma scritta dall'autore. I trasgressori saranno puniti a norma di legge